Nessun uomo è un’isola, completo in se stesso; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto.

Se anche solo una nuvola venisse lavata via dal mare, l’Europa ne sarebbe diminuita, come se le mancasse un promontorio, come se venisse a mancare una dimora di amici tuoi, o la tua stessa casa.

La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce, perchè io sono parte dell’umanità.

E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: suona per te.

John Donne (Londra, 1572 – 31 marzo 1631) è stato un poeta e religioso inglese. Come religioso ricoprì il ruolo di decano della cattedrale londinese di St.Paul.

Scrisse sermoni e poemi di carattere religioso, traduzioni latine, epigrammi, elegie, canzoni e sonetti. Celeberrimi sono i suoi versi di Nessun uomo è un’isola contenuti in Meditation XVII e citati da Ernest Hemingway in Per chi suona la campana e da Nick Hornby in Un ragazzo (About a Boy). “Nessun uomo è un’isola” è anche il titolo di uno dei migliori libri, del 1955, di Thomas Merton, lo scrittore religioso statunitense autore di oltre sessanta opere importanti.

  • A Donne è stato intitolato il cratere Donne, sulla superficie di Mercurio.

 

Per chi suona la campana è un romanzo dello scrittore statunitense Ernest Hemingway pubblicato nel 1940.

Ernest Hemingway, schierato con i repubblicani, partecipò alla guerra civile spagnola come corrispondente di guerra e l’esperienza gli fornì il materiale per il romanzo.

Annunci