La parola del giorno è

Antesignano
[an-te-si-gnà-no]

SIGN Soldato romano schierato davanti alla legione; precursore

dal latino [antesignanus], dalla locuzione [ante signa] davanti alle insegne.

Dal nome di una milizia dell’antico esercito romano mutuiamo un significato di grande vigore.

Gli antesignani erano i soldati schierati davanti alla fanteria pesante – che era il vero corpo dell’esercito. Dotati di armi e armature leggere, combattevano al di fuori della formazione della legione: con la loro libertà di movimento erano l’ideale per funzioni di ricognizione, oltre che di risposta a schermaglie improvvise.

È facile intendere come l’antesignano abbia allora invitato il significato figurato di precursore: è colui che precede gli altri – chi per primo, e in prima linea, ha promosso un’idea, una teoria, un’azione. In questo senso, disegna in maniera magistrale i tratti del pioniere che opera al di fuori del gruppo e della formazione consueta, precedendoli, anticipando fronti e problematiche della scienza e della cultura – non senza un certo epos. Si può così parlare di un antesignano dell’espressionismo, degli antesignani della lotta per i diritti delle donne, dell’antesignano dell’ingegneria genetica.

www.unaparolaalgiorno.it

 

Annunci