Potrete utilizzare questa ricetta della crema inglese per le prossime vacanze natalizie, perché la crema inglese è ottima come salsa calda in accompagnamento a dolci da forno (torta Margherita, torta allo yogurt, plum-cake) e soprattutto al Pandoro o al Panettone. Si trasforma in crème brûlé se cosparsa di zucchero e passata sotto il grill molto caldo. La crema inglese, a differenza della crema pasticcera, non ha farina e l’addensamento è affidato solo ai tuorli d’uovo che non devono superare la temperatura di 85°. Tutto ciò la rende vellutata e leggera, ma anche facilmente soggetta ad “impazzire”. Questa ricetta, la migliore da me sperimentata, aggiunge un poco di maizena proprio per aiutare nella preparazione e nel risultato finale. il segreto è non avere fretta e seguire scrupolosamente le dosi.

 

Ingredienti
500 ml latte
150 gr zucchero
6 tuorli
20 gr maizena
1 stecca di vaniglia

 

Fate scaldare il latte (meno 3 cucchiai) con lo zucchero e la vaniglia, che subito dopo toglierete.

In una terrina amalgamate ai tuorli, la maizena e i 3 cucchiai di latte.

Montate con una frusta a mano fino ad ottenere un composto omogeneo.

Diluite con il latte caldo, facendolo passare molto gradatamente attraverso un passino e mescolando.

Variante:
Se volete una crema più aromatica, potete aggiungere una goccia di aroma di Rum.

Mettete il tutto sul fuoco, a fiamma bassissima, e tenetevelo finché non accenna a bollire (circa 85°-90°).

Togliete immediatamente dal fuoco e utilizzate la crema calda o fredda.

Annunci