il nome prende origine dai METAMERI che sono delle fasce orizzontali sulla schiena attraversate dal sistema nervoso periferico le quali reagiscono a ogni stimolo di qualsiasi emozione venga provata e repressa sul corpo. Si perché ogni emozione è collegata con un determinato organo e viscere e se questi vengono intossicati dal trattenimento di una emozione allora la persona inizierà ad avere delle somatizzazioni che non tarderanno a comparire. Queste saranno sia sotto forma di inestetismi che sono i nostri primi campanelli dall’allarme sia sotto forma di dolori e tensioni varie.

La schiena è suddivisa in “ tre zone ” che rappresentano delle aree dove concentrerai la tua attenzione qualora ci fosse la necessità di agire con il massaggio per allentare determinate tensioni.

La zona dell’OSSIGENAZIONE

la andrai a lavorare per tutte le problematiche riguardanti la respirazione ( raffreddori , sinusiti , laringiti e tutto ciò che riguarda le vie respiratorie …) , per tutto ciò che riguarda l’ossigenazione del sangue ( in quanto il sangue passa sulla superficie dei polmoni per ossigenarsi ) e per tutti i dolori alla GABBIA TORACICA !

Questo è molto importante in quanto dalla zona dell’ossigenazione si dipartono la maggior parte dei nervi che vanno alla gabbia toracica ; molto spesso capita di persone che si lamentano di dolori intercostali , dolori al pettorale o al seno . Sono dolori che non hanno nulla a che vedere con i sintomi dell’infarto ma sono dolorosi e si avverte un dolore continuo sulla zona del petto e del costato .

Quindi con il massaggio Metamerico , andando a “scollare” la pelle in questa zona ( ossigenazione e zona del petto ) si ELIMINA questo tipo di dolori , dolenzie o semplicemente la sensazione di oppressione !

Molto spesso capitano degli inestetismi ( o altri tipi di alterazioni come ad esempio un dolore persistente …) in una zona particolare della schiena ( per esempio un grosso sfogo di brufoli , dei rossori , una parte della schiena particolarmente secca o al contrario molto “grassa” , si possono formare dei pannicoli adiposi ( per “ pannicolo “ si intende uno strato di grasso localizzato ) ! Bene tutto ciò che avviene su una particolare zona del corpo , devi tenere presente dove essa si è formata !

Trattando la zona corrispondente , non solo migliorerai l’inestetismo o il dolore , ma avrai riequilibrato il funzionamento di quella zona ! Ti faccio un esempio : se viene una persona che ha un pannicolo adiposo sulla zona dell’OSSIGENAZIONE , lavorandolo con la manualità che ti ho insegnato , migliorerai notevolmente ( fino anche a farlo scomparire nel tempo ….) il pannicolo adiposo e avrai ripristinato l’innervazione corretta a tutti gli organi collegati alla zona dell’OSSIGENAZIONE !

La zona dell’ASSIMILAZIONE

la andrai a lavorare per tutti i problemi digestivi , dolori all’addome e per tutte le volte che essa risulta dolorosa o si presentino degli inestetismi ( lo stesso discorso che facevamo prima per quanto riguarda la zona dell’ossigenazione ! ) . Lavorando questa zona migliorerai notevolmente tantissimi disturbi dell’addome in quanto da qui (zona ASSIMILAZIONE ) si dipartono i nervi che andranno poi a innervare , STOMACO , MILZA , PANCREAS , FEGATO E VESCICA BILIARE .

La zona dell’ELIMINAZIONE

la andrai a lavorare per tutti i problemi di eliminazione di liquidi , ciclo mestruale , per i problemi in generale degli intestini ( sia l’intestino crasso sia per l’intestino tenue ) . E’ la zona per eccellenza del mal di schiena e dove si formano anche le ERNIE! Fare un lavoro di scollamento di questa zona è di fondamentale importanza per tutte le volte che dobbiamo trattare un mal di schiena ( questa manualità , ovvero la manualità di scollamento è ottima anche in presenza di ernie in quanto ne diminuisce la tensione nervosa attorno all’ernia stessa! ) . Esistono tanti tipi di ernia ma solo una piccola parte in realtà sono quelle che anche la medicina ufficiale vuole operare!

 

 

 

Annunci